Come scegliere la maschera alla cheratina

Le caratteristiche essenziali che deve avere una maschera alla cheratina

Negli ultimi anni c’è un trend crescente che riguarda i prodotti alla cheratina e tra questi rientrano anche le maschere, disponibili sul mercato in diverse qualità e marche, aspetto che può creare confusione nei consumatori. Ecco quali sono le caratteristiche essenziali che una maschera alla cheratina deve avere:

Spesso c’è la convinzione che una maschera alla cheratina, affinché sia considerata di ottima qualità deve essere molto costosa, ma questo è un falso mito da sfatare in quanto dietro a determinate marche famose ci sono grandi campagne di marketing (pubblicità in tv, sui giornali, etc.) e queste operazioni hanno un costo altissimo che spesso si traduce in un costo spropositato dei prodotti creati, inoltre non ci sono dati che dimostrano che una maschera alla cheratina che costa 100 euro sia più efficace e sana rispetto ad una che costa 25 euro.

Sicuramente una maschera che costa solo 3-4 euro non ha un’alta quantità di principio attivo e generalmente sono anche più aggressive, ma c’è una via di mezzo tra le maschere alla cheratina eccessivamente economiche e quelle troppo care, solitamente abbastanza delicate e funzionanti.

Una delle caratteristiche principali che non può mancare ad una maschera alla cheratina riguarda proprio i principi attivi. Va controllato infatti che tipo di ingredienti contiene e confrontati.

Trattandosi di una maschera ristrutturante, che ha la funzione di riparare i capelli secchi, che vengono danneggiati dalle decolorazioni, tinte e cause naturali, è fondamentale che ci sia abbastanza cheratina nella maschera ed anche altri ingredienti che hanno una funzione riparatrice, idratante e nutriente.

Non solo, quando si deve scegliere la maschera alla cheratina è preferibile optare per quelle che sono composte in parte da estratti e prodotti naturali. Solitamente queste maschere non sono proprio leggerissime, quindi è indicato, se possibile di optare per maschere alla cheratina che contengono anche prodotti di natura vegetale e non solo chimica.

Inoltre, considerando proprio il fatto che si tratta di trattamenti elaborati che vengono messi a punto nei laboratori, spesso queste maschere contengono anche parabeni ed altri ingredienti che sono particolarmente pesanti e nocivi a lungo termine, quindi sarebbe opportuno scegliere le maschere alla cheratina che non contengono questo tipo di sostanze o quantomeno di optare per quelle che hanno meno ingredienti del genere.

Ricapitolando, una maschera alla cheratina serve per ristrutturare i capelli, nutrirli ed idratarli.

Quando si sceglie la maschera alla cheratina è preferibile evitare di comprare prodotti che costano troppo poco e si deve leggere l’etichetta con attenzione, per verificare che il prodotto sia composto da ingredienti non nocivi. Inoltre, verificando i vari principi attivi e gli altri componenti si può controllare se il prodotto che si è intenti ad acquistare presenta anche ingredienti che in passato vi hanno creato allergie ed intolleranze varie.

È comunque bene tenere in mente il fatto che una buona maschera alla cheratina deve garantire una buona idratazione, deve essere leggera ( non deve appesantire i capelli) ed assicurare una buona azione rinforzante.