Consigli dietetici e prescrizioni per combattere l’ipertiroidismo

L’ipertiroidismo consiste in una produzione eccessiva di ormone tiroideo che può essere acuta per brevi periodi di tempo o cronica per lunghi periodi di tempo.

 Ipertiroidismo e ipotiroidismo diagnostico

cause stanno ricevendo iodio per lunghi periodi di tempo, la malattia di Basedow grave, tumori non cancerosi della tiroide, tumori dei testicoli e delle ovaie e la ricezione di grandi quantità di ormone tiroideo.

The I sintomi sono: perdita di peso, aumento dell’appetito, amenorrea o mancanza di mestruazioni, occhi sporgenti, gozzo dovuto all’aumento delle dimensioni del collo, palpitazioni o aritmie, diarrea, insonnia, nervosismo, irrequietezza e sudorazione eccessiva.

Potresti essere interessato questo articolo sulle malattie della tiroide: ipertiroidismo e ipotiroidismo.

Dieta ricca di alimenti che riducono la produzione di tiroxina

per [194590] 03] combattere l’ipertiroidismo una dieta ricca di alimenti che diminuisce la produzione di tiroxina è consigliata come segue.

  • Alimenti ricchi di proteine ​​ come legumi, carni magre, latticini e pesce.
  • Alimenti ricchi in vitamina B come cereali, legumi, germe di grano e lievito di birra.
  • Alimenti ricchi di acido caffeico e clorogenico come cavoli, ravanelli, cavoletti di Bruxelles, legumi e arachidi.
  • Alimenti contenenti acido caffeico come sedano, arance, limoni, zucche, fichi e lattuga.
  • Verdure ricche di acido clorogenico come peperoni, cetrioli, melanzane, carote, avocado, prugne, pesche o frumento
  • Verdure ricche di acido ellagico come melograno, uva, prugne, castagne e noci.
  • Verdure ricche di acido rosmarinic come borragine.
  • Verdure ricche di litio come cipolle, asparagi, indivie, meloni, prezzemolo e uva.

Ricette per combattere l’ipertiroidismo

 Ricette per combattere l'ipertiroidismo

Ricette per combattere l’ipertiroidismo

Insalata di cavolo

Ingredienti

  • 1 cavolo tenero
  • 2 spicchi d’aglio
  • Sale
  • Olive nere
  • Due pomodori
  • ] Olio d’oliva

Elaborazione

  • Per la sua preparazione è necessario un cavolo molto tenero, per usare solo la parte più bianca, lavata e tagliata a julienne. Si lava sciacquando molto bene
  • È riservato una volta lavato.
  • Schiaccia due piccoli spicchi d’aglio e uno grande senza la parte centrale.
  • Aggiungi al cavolo un po ‘di sale e un po’ di aceto e mescolalo
  • Lasciare il cavolo macerare per 24 ore
  • Quando lo consumeremo il giorno dopo, aggiungi un pomodoro a quadretti e olive nere.

Mescola i milanesi con fagioli

Ingredienti

  • 2 cucchiai di olio d’oliva
  • 1 cipolla e 1 spicchio d’aglio
  • 3 carote
  • 2 gambi di sedano
  • 225 g di fagioli bianchi
  • 400 g di pomodori in scatola
  • 300 gr di patate
  • 2 l di brodo vegetale
  • 170 gr di fagiolini
  • 1 mazzetto di prezzemolo tritato
  • Sale e pepe

Preparazione

  • Mettete i fagioli in ammollo per almeno 4 ore.
  • Tritare cipolla, carote e patate in quadrati.
  • Tritare il sedano che rimuovono le fibre.
  • Far rosolare la cipolla a pezzi vicino allo spicchio d’aglio.
  • Scartare l’acqua dai fagioli della preparazione e cuocere con i pomodori in scatola e il loro succo.
  • Aggiungere il brodo di verdure e cavoli, coprire a fuoco basso e cuocere per almeno un’ora.
  • Dopo questo tempo se i fagioli sono morbidi, aggiungere le patate e cuocere per altri 15 minuti.
  • Aggiungere i fagiolini tritati, il prezzemolo tritato, lasciandoli per altri 15 minuti.
  • Condite con sale e pepe.

È una ricetta ricca di sapori che sicuramente amerete.

Petto di tacchino arrosto con aglio e prezzemolo

Ingredienti

  • ] 200 gr di petto di tacchino
  • Olio d’oliva, 1 cucchiaio da dessert
  • 10 gr d’aglio o 2 chiodi di garofano
  • 2 gr di sale o un pizzico
  • 2 gr di prezzemolo o un pizzico

] Preparazione

  • Mettere l’aglio e il prezzemolo in un mortaio e frantumare t Odo.
  • I filetti di tacchino vengono aggiunti e rosolati con l’olio in una padella.

Otterremo un piatto gustoso e sano.

Sgombro primaverile

Ingredienti

  • 130 gr di sgombro
  • ] 80 gr di pepe
  • 40 gr di carota
  • 30 gr di succo di limone
  • Olio
  • 5 gr di pepe
  • 5 gr di pepe nero
  • 5 gr di burro leggero
  • ] 3 gr di alloro
  • Spicchi di spezie
  • 1 cucchiaio di sale

Preparazione

  • Metti lo sgombro pulito in una pentola con la cipolla, la carota a fette, il chiodo di garofano, il prezzemolo, l’alloro, salare, pepare e coprire con acqua.
  • Far bollire a fuoco basso per 15 minuti, togliere e raffreddare.
  • Far rosolare i peperoni a pezzi con l’olio, coprire e far cuocere dolcemente per 20 minuti con un po ‘d’acqua. Scolate gli sgombri, tagliate i filetti e stendeteli con il burro.
  • Mettete i peperoni, le cipolle e il Il filetto di sgombro. Viene messo nel forno per una temperatura media di 20 minuti e servito con fette di limone.

La glucosamina è il rimedio naturale per le articolazioni sane

 

In questo articolo parliamo della glucosamina il rimedio naturale per avere articolazioni sane, indipendentemente dall’età.

 Glucosamina: il rimedio naturale per le articolazioni sane

Sicuramente se ti fermi a pensare a un secondo di tutte le persone che conosci, scopri che molti di loro soffrono di problemi alle ossa, ai muscoli o alle articolazioni. Ed è che sempre più persone vengono dal medico per il dolore alle ginocchia, ai fianchi e alle ossa in generale.

Normalmente associamo questo tipo di problemi alla vecchiaia. Tuttavia, sempre più giovani e persino atleti soffrono di problemi simili.

L’artrite e l’osteoporosi sono all’ordine del giorno e molti hanno perso la mobilità alle estremità. Per questo, c’è un modo per alleviare i sintomi e aiutare a prevenire questo tipo di malattie e / o disagio: glucosamina .

In questo articolo scoprirai i molteplici benefici della glucosamina ] e in che modo questa sostanza può aiutarti ad avere articolazioni sane che prevengono questi tipi di problemi. Saprete anche come può aiutare ad alleviare i sintomi nel caso ne possediate uno.

Cos’è la glucosamina?

La glucosamina conosciuta anche come glucosamina solfato ]è un ammino-zucchero che si trova nel nostro corpo naturalmente all’interno del liquido sinoviale, cioè nel fluido che circonda le articolazioni, consentendo loro di funzionare correttamente.

Questo componente è coinvolto nella formazione di unghie, pelle, ossa, legamenti e cartilagini e favorisce che tutti funzionino correttamente. Questo lo rende un elemento molto importante se si desidera mantenere le articolazioni e il tessuto connettivo sani, forti e agili.

La glucosamina è stata scoperta per la prima volta nel 1876 e da allora molti studi e ricerche sono stati effettuati, dal momento che È molto interessante per i suoi molteplici benefici per la cura delle articolazioni. Ed è che ci sono molti modi in cui questo integratore ha dimostrato di aiutare.

Per questo motivo, attualmente il solfato di glucosamina è molto popolare ed è consigliato come parte del trattamento di malattie come artrite o osteoporosi.

Quali sono i benefici della glucosamina?

Come abbiamo già commentato, è stato dimostrato che questo prodotto non può

ener multiplo benefici per la salute . Pertanto, attualmente il glucosamina solfato è comunemente usato per il trattamento dell’artrite .

Ci sono stati numerosi studi scientifici per l’uso in questa malattia ed è usato principalmente per trattare il tipo di artrite che è noto come osteoartrite che è il tipo più comune di artrite che colpisce i pazienti.

Tuttavia, la glucosamina non è riservata solo ai pazienti con questa malattia. Chiunque, indipendentemente dall’età o dal sesso, può trarne beneficio.

I principali benefici della glucosamina sono i seguenti:

  • Il corpo umano usa la glucosamina per produrre altre sostanze correlate alla formazione di tendini, legamenti, cartilagini e liquido sinoviale (il fluido che circonda le articolazioni). La glucosamina aumenta la quantità di cartilagine e liquido sinoviale e ne previene l’usura.
  • La glucosamina aiuta a mantenere la struttura del tessuto connettivo poiché è in grado di attutire e lubrificare articolazioni
  • Anche favorisce i processi di recupero dopo le lesioni fisiche semplificando il processo.
  • Questo ammino-zucchero può aiutare per alleviare il dolore alle articolazioni prodotto dall’esercizio fisico o per malattie di base come l’artrite o l’osteoporosi.
  • Per quanto sopra, può anche migliorare la mobilità articolare.

Perché è importante assumere la glucosamina?

La glucosamina si trova naturalmente nel nostro corpo. Tuttavia, nel corso degli anni e le fratture, le lesioni o l’usura che si verificano durante l’esercizio fisico regolare, nel nostro corpo è un danno aggravato al tessuto articolare, limitando la capacità del corpo di ricostituire le riserve di glucosamina.

Pertanto, alcuni trovano che i supplementi di glucosamina siano molto utili per soddisfare i bisogni delle nostre articolazioni e quindi possono trarre beneficio dalle molte funzioni che questo ammino zucchero ha.

Inoltre, tutti possono beneficiare della glucosamina, sia le persone anziane che gli atleti professionisti o quelli che si allenano regolarmente come parte della loro routine.

Dove posso ottenere la glucosamina?

La glucosamina non può essere ottenuta attraverso la dieta senza cibo. Pertanto, è necessario ricorrere agli integratori alimentari se si desidera seguire una dieta ricca di questo elemento.

Questi supplementi sono solitamente in diversi formati (compresse, capsule, blister, polvere …) e possono anche essere accompagnati da altre sostanze come condroitina, calcio, collagene, MSM o vitamina C.

Questi tipi di combinazioni sono facilmente reperibili e di solito sono una buona opzione, poiché, oltre ad avere i propri benefici che tendono a favorire le articolazioni, sono anche in grado di potenziare l’assorbimento della glucosamina e la sua efficacia.

La glucosamina che è commercializzata in forma di supplemento può avere origine bovina, quando viene estratta dalle ossa delle mucche, o può essere di origine marina, se ottenuta dal guscio di vari crostacei.

Sebbene l’origine animale sia di solito la principale fonte di estrazione della grande maggioranza di glucosammine da l mercato, è anche possibile ottenere glucosamina di origine vegetale . La glucosamina vegetariana può essere ottenuta dal mais e, quindi, consente ai vegani e ai vegetariani di godere dei numerosi benefici di questo zucchero amminico.

Quindi non ci sono scuse. Possiamo tutti occuparci della salute delle nostre ossa e delle nostre articolazioni con glucosamina solfato.

Hamburger alla barbabietola (ricetta vegana e deliziosa)

 

Oggi ti porto un burger vegano al 100% ma delizioso al 100%, alcuni deliziosi e molto facili hamburger di barbabietola .

 Hamburger di barbabietola vegana

Hamburger di barbabietola [19659004] La barbabietola era una di quelle verdure che era riluttante ad entrare nel mio carrello. Non sapevo molto bene cosa usare, fino a quando ho scoperto che può dare un sacco di gioco in cucina: come hummus di barbabietola, zuppa di barbabietole, carpaccio di barbabietola, rissotto di barbabietola, crema di barbabietola …. Le loro possibilità culinarie sono infinite.

Quello che mi piace di più di lei è il colore sorprendente che apporta ai piatti e, naturalmente, i loro molteplici benefici: ricco di ferro, vitamine e sostanze che agiscono come antiossidanti.

La ricetta Oggi è qualcosa di laborioso ma molto semplice da fare. Il vantaggio di questa ricetta è che quando li fai, puoi fare di più per congelare e in questo modo risolvi il cibo di un giorno che abbiamo tutto di fretta e senza molto tempo.

Con la massa del hamburgers barbabietola può anche essere prodotto polpette . Sono anche molto buoni accompagnati da una purea di zucca o crema di funghi.

 Polpette di polpa vegana

Polpette di manzo

Puoi friggere sia hamburger che polpette, ma preferisco farli in forno per evitare fritangas

Se li cuociono come faccio io, puoi anche cuocere alcune verdure allo stesso tempo: asparagi selvatici, bastoncini di patata dolce, funghi, cipolle … Così avrai un delizioso piatto misto senza rovinare più pentole in la tua cucina.

Hai il coraggio di fare questi hamburger di barbabietole ? Prendi nota degli ingredienti e del modus operandi.

Ingredienti

  • 2 barbabietole cotte
  • 100 gr di fiocchi d’avena extra-fine
  • 2 spicchi d’aglio
  • 1 cipolla bianca dolce grande
  • 100 gr di riso integrale (300 gr una volta cotti)
  • Pepe nero macinato
  • 1 c / c di cipolle in polvere
  • Semi di sesamo tostati a terra (facoltativo, li metterò su quasi tutto)
  • ] Un pizzico di sale a piacere (non metto la nuca, ma questa è già una scelta personale)
  • EVOO (olio extravergine di oliva)

Modus operandi

  • In una padella soffriggere gli spicchi d’aglio tritati finemente , guarda che non bruciano. Se non vuoi ripetere l’aglio, rimuovi il nervo centrale e risolvi il problema.
  • Quando l’aglio è leggermente dorato, aggiungi la cipolla tritata e lasciala cuocere per circa 5 minuti.
  • Cucini il riso integrale e le riserve
  • Grattugia la barbabietola e prenotala anche (meglio cucinata a casa, ma se hai poco tempo puoi comprarla già cotta).
  • Aggiungi nella casseruola o casseruola dove abbiamo cotto l’aglio e la cipolla, il riso, la barbabietola e i fiocchi d’avena. Salare e pepare a piacere e aggiungere semi di sesamo tostati a terra. Mescolare bene con l’aiuto di una spatola per formare un impasto omogeneo.
  • Dopo aver mescolato tutti gli ingredienti e preparato l’impasto, lasciare raffreddare. Quindi puoi iniziare a modellare i tuoi hamburger con le mani leggermente bagnate per evitare che l’impasto si attacchi. Puoi anche usare un anello o uno stampo per hamburger.
  • Li metti su un vassoio con carta vegetale e li infornano con calore su e giù a 180º per 15-20 minuti, osservando che non bruciano.

 Vassoio per verdure

Vassoio di verdure al forno

E questo è tutto. Elenca alcuni deliziosi hamburger (o polpette) 100% vegani e deliziosi.

Buon appetito!

Acconciature 2018: le migliori acconciature per essere alla moda

Il 2018 è l’anno in cui pettinature della tradizione si affermano e nuovi look innovativi si presentano. Per essere alla moda e per seguire le ultime tendenze bisogna conoscere le acconciature 2018.

La maggior parte delle acconciature 2018 che saranno presentate nei prossimi paragrafi sono state introdotte a Londra, considerata ad oggi una delle città da cui prendere spunto per le nuove tendenze che dettano legge in fatto di moda.

Iniziamo con il wave bob, ovvero il classico caschetto con un effetto onda naturale. Questa acconciatura rientra a tutti gli effetti fra i tagli medi ed è perfetta per coloro che vogliono mantenere inalterata la lunghezza della loro chioma, ma al tempo stesso desiderano rinnovare il look.

Un’altra delle acconciature 2018 è il caschetto scalato. Si tratta dunque sempre di un taglio medio, che viene reso particolare dal fatto di essere scalato. E’ importante che il taglio venga scalato in modo corretto per ottenere un effetto elegante, ecco perché si consiglia di rivolgersi solo a parrucchieri con esperienza per questa acconciatura.

Di tendenza nel 2018 anche il cosiddetto top knot, ovvero capelli raccolti con uno chignon posto al centro della testa. E’ una acconciatura abbastanza semplice da ottenere e conferisce immediatamente un aspetto elegante alla persona. Si può utilizzare anche come acconciatura per occasioni particolari, in cui si vuole ottenere un look ricercato ma non troppo complicato da ottenere.

Per coloro che hanno una lunga chioma si può andare sul semplice ed ottenere un look perfetto in una decina di minuti. Il consiglio è di scegliere l’effetto mosso o i capelli a onda fra le migliori acconciature 2018. L’effetto mosso è l’ideale per le donne che hanno capelli lunghi o molto lunghi, ma può comunque essere ottenuto anche sui capelli medi.

Il 2018 è anche l’anno dei capelli corti, per questo fra le acconciature 2018 troviamo le pettinature pensate per chi sceglie di dare un taglio importante alla propria chioma. Si va dai capelli corti con frangia fino alla testa rasata, proposta in passarella da molte modelle, sia a Londra che in altre città europee della moda.

Per scegliere l’acconciatura perfetta tra quelle indicate bisogna innanzitutto basarsi sulla lunghezza dei propri capelli e poi studiare anche i lineamenti del proprio volto, così da scegliere la pettinatura che meglio possa abbinarsi ed esaltare le caratteristiche del viso. Si ricorda infatti che esistono diversi tipi di volto, per ciascuno dei quali si possono usare acconciature diverse.